Omega 3, gli acidi grassi che controllano il vostro stato di salute

Piatto di Omega 3

Nessun elemento da solo mantiene la salute del nostro corpo, ma può essere essenziale per il funzionamento dell'organismo. Gli acidi grassi Omega-3 sono uno di questi. Volete sapere perché?

Se c'è un elemento che si prende cura della struttura del nostro corpo-mente, ovvero l'Omega-3.. Questi acidi grassi sono proprio così, grassi sani contenuti in alcuni alimenti che dovremmo includere nella nostra dieta.

Dietro questo nome di film di fantascienza troviamo alcuni dei più famosi grassi polinsaturi che possono essere l'acido alfa-linolenico (ALA), l'acido eicosapentaenoico (EPA) e l'acido docosaesaenoico (DHA). Se ci rifacessimo alla nomenclatura della chimica organica parleremmo, ad esempio, dell'acido linolenico, tradizionalmente chiamato acido 9,12,15-ottadecatrienoico. Nomi difficili e poco memorizzabili che, per strategie di marketing, sono stati rinominati Omega-3.

Dopo aver svelato il primo e più superficiale dei segreti dell'Omega-3, dobbiamo menzionare la chiave più naturale e salutare per raggiungere livelli adeguati di questo elemento: la dieta mediterranea. L'olio d'oliva, i broccoli, le sardine, il tonno e le acciughe sono alcuni dei cibi che contengono Omega-3.. Sebbene tutti conosciamo i benefici di una delle diete più salutari al mondo, ci stiamo sempre più allontanando da essa. La moda, i prezzi degli alimenti o lo stile di vita ci portano verso un altro tipo di dieta.

Come si fa a capire se i livelli di Omega-3 sono bassi?

Con un esame del sangue si possono estrarre i livelli dei due acidi Omega-3 più importanti: EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico). Se entrambi sono a un livello superiore a 7,5% per tutti gli acidi grassi presenti nel sangue, siamo considerati a livelli accettabili. Al di sotto di questa soglia, aumenta il rischio di qualsiasi cosa, dalla privazione del sonno alle malattie cardiovascolari.

Oltre alle analisi, esistono altri segnali che indicano bassi livelli di Omega-3, come ad esempio pelle secca, capelli deboli o unghie fragili e fragili. Senza questi acidi grassi, la nostra pelle non assorbe alcuni dei nutrienti che contribuiscono a mantenerla lucente. Lo stesso vale per i follicoli piliferi, che assorbono questi acidi grassi e rafforzano i capelli. Inoltre, l'Omega-3 aiuta a ridurre le infiammazioni della pelle e del cuoio capelluto e previene la caduta dei capelli.

Il problemi di sonnoInoltre, anche la mancanza di concentrazione e la stanchezza possono essere sintomi di bassi livelli di omega-3, così come i dolori articolari perché, come già detto, questi acidi grassi hanno proprietà antinfiammatorie.

Sul mercato sono presenti analisi specifiche degli acidi grassi, come quelle del Biosalud Day Hospital. Questo test, che si può fare a casa, può misurare il modo in cui si metabolizza il cibo e trovare la causa di carenze di vitamine e altri componenti necessari per il corretto funzionamento dell'organismo.

Quali sono le conseguenze sulla salute di una dieta povera di acidi grassi?

Il più noto rischio per la salute associato agli Omega-3 è quello di malattia cardiovascolare. In altre parole, l'Omega-3 in livelli adeguati aiuta a prevenire gli attacchi cardiaci o la pressione sanguigna, ma solo nelle persone sane. Le persone affette da malattie coronariche non guariscono grazie all'Omega-3, ma necessitano di altri tipi di trattamento. Lo stesso vale per le persone a rischio di malattie cardiovascolari per altri motivi.

Inoltre, gli acidi grassi proteggono dall'aterosclerosi e abbassano i livelli di colesterolo "cattivo". che possiamo avere nel nostro corpo. Gli omega-3 aiutano anche ad abbassare la pressione sanguigna.

Circa Bassi livelli di EPA e DHA influiscono anche sulle nostre capacità cognitive.. Nelle persone anziane con livelli adeguati di Omega-3, la perdita di volume del cervello e quindi l'invecchiamento cerebrale e il deterioramento cognitivo vengono rallentati. Si stima che possiamo mantenere la nostra memoria e capacità di ragionamento per due anni. Alcuni studi hanno anche dimostrato una relazione tra il volume di Omega-3 nel sangue e il volume dell'area dell'ippocampo, una parte del cervello fondamentale per lo sviluppo della malattia di Alzheimer.

È stato dimostrato che le proprietà antinfiammatorie sono associate ad una minore incidenza di artrite reumatoide, come spiegato in questo articolo.

Anche le donne in gravidanza dovrebbero prestare attenzione ai propri livelli di omega-3. Questo acido grasso apporta benefici alla madre incinta e al bambino. Nel primo caso, aiuta a prevenire la depressione post-partum. Riduce inoltre il rischio di parto prematuro e favorisce lo sviluppo del bambino: del suo sistema nervoso centrale periferico, del suo sistema visivo e anche del suo sistema immunitario, con la prevenzione di allergie o patologie e sintomi di origine infiammatoria.

Mariano Bueno

Il dottor Mariano Bueno e il suo team

4 commenti su “Omega 3, los ácidos grasos que controlan tu estado de salud”

I commenti sono chiusi.

Suscríbete a nuestra newsletter