Cerca
Close this search box.

Longevità e qualità della vita nelle donne

Donne che sorridono

L'aspettativa di vita è più lunga nelle donne che negli uomini, e questo perché la ricerca medica ha raramente preso in considerazione gli aspetti specifici dell'organismo femminile. Vi diciamo quali sono i fattori che influenzano questa sopravvivenza.

Il L'aspettativa di vita delle donne in Spagna è di 86 anni. Se consideriamo il dato medio globale, si stima che una bambina nata oggi vivrà 74 anni. L'aspettativa di vita è più lunga nei Paesi ricchi perché l'alimentazione, l'accesso all'assistenza sanitaria e ai farmaci o l'incidenza delle malattie infettive sono fattori determinanti per la salute e l'aspettativa di vita.

Tuttavia, Perché, a parità di condizioni sociali e ambientali, le donne vivono più a lungo degli uomini?

Il La genetica gioca un ruolo importante e sembra favorire le donne.I loro cromosomi XX contengono geni che li aiutano a rimanere in vita perché un difetto genetico sul cromosoma X può essere sostituito dalla "riserva" genetica. Questa differenza è dimostrata dalla maggiore probabilità che i bambini maschi muoiano prima della nascita, nascano prematuri o subiscano lesioni durante il parto.

Se guardiamo alla biologia, questa differenza tra l'aspettativa di vita degli uomini e delle donne può essere spiegata nella sistema endocrino, in quanto gli ormoni sono associati a un aumento del rischio di infarto negli uomini. o con la facilità di malattie infettive e autoimmuni. Le donne producono più anticorpi e, d'altra parte, hanno un sistema immunitario più forte che "nasce" sul cromosoma X.

Inoltre, gli esperti sottolineano lo stile di vita come fattore di rischio Il divario si sta riducendo: un tempo il consumo di tabacco e alcol era direttamente correlato agli uomini e, mentre il consumo di tabacco in generale sta diminuendo, le donne sono sempre più problematiche in termini di assunzione di alcol. In entrambi i casi, il rischio di cancro aumenta.

Nonostante l'allungamento dell'aspettativa di vita, le donne non vivono meglio degli uomini. Identifichiamo la longevità con un invecchiamento sereno e sano, ma non è così per le donne anziane: la maggior parte di loro vive con problemi di dipendenza e ha bisogno dell'aiuto di altri per svolgere le attività della vita quotidiana. Come dicono gli esperti, "le donne vivono più a lungo, ma con molti più problemi di salute minori che compromettono la loro qualità di vita".

Di cosa dobbiamo tener conto per vivere con qualità di vita? Al Biosalud Day Hospital sappiamo che siamo ancora i fattori genetici che causano la malattia non possono essere affrontati, ma con l'ambiente che può attivare questi geni. La prevenzione non è 100% infallibile, ma riduce significativamente la mortalità, come è stato dimostrato nei casi di cancro al seno e ai polmoni.

In ogni caso, possiamo intervenire sulla nostra salute e sulla "Dai più vita ai nostri anni e più anni alla nostra vita".. Con un programma di prevenzione o specifico del sistema immunitario possiamo eliminare la tossicità dall'organismo, acquisire abitudini sane, ridurre l'infiammazione intestinale e tissutale, se questa colpisce il paziente.

Il morti per cause non naturali influenzano anche la longevità di uomini e donne. Nel 2020, 2.930 uomini si sono tolti la vita in Spagna rispetto a 1.011 donne. In termini di omicidi, il tasso è quattro volte superiore per le vittime maschili.

Malattie che colpiscono in modo diverso uomini e donne

Tradizionalmente le donne sono state escluse dalla ricerca biomedica e sono stati applicati gli stessi criteri sintomatologici degli uomini. Tuttavia, è stato riscontrato che in patologie acute come l'infarto, i segni di rilevamento non sono gli stessi che in patologie acute come l'infarto.. Dolore al centro della schiena, indigestione, dolore alla mandibola, nausea .... sono i tipici segnali di allarme di un attacco cardiaco, a differenza del dolore al petto o al braccio a cui si è sempre pensato.

Esempi come questo mettono il donne più a rischio perché i sintomi di alcune malattie non vengono presi in considerazione in tempo.

Il anche la salute psicologica è diversa per uomini e donne. Malattie come la schizofrenia o l'autismo colpiscono maggiormente gli uomini, ma ci sono patologie che hanno a che fare con il modo in cui le donne sono socializzate fin dall'infanzia: ansia, depressione, disturbi alimentari o stress. In questo senso, la medicalizzazione delle donne con psicofarmaci è doppia rispetto a quella degli uomini e, dopo la pandemia, le cifre sono aumentate del 20%.

Mariano Bueno

Il dottor Mariano Bueno e il suo team

Suscríbete a nuestra newsletter